PAOLO RAIA

Nasce a Milano nel 1988 e incomincia lo studio del pianoforte all'età di sette anni sotto la guida della pianista classica Aurora Perdicaro.

A dodici anni incomincia a dedicarsi alla musica leggera moderna ed incomincia, guidato dal grande pianista stride Paolo Peruffo (docente dei Civici Corsi di Jazz di Milano) il lungo studio della black music, partendo dal ragtime/stride piano e dal blues/boogie-woogie per arrivare qualche anno dopo allo studio serrato del jazz.
A sedici anni incomincia a fare concerti con il suo quartetto jazz nell'area milanese, suona con diversi gruppi di musica moderna e partecipa a da allora a tutt'oggi a diversi musical come musicista e attore.
Continua a studiare in quegli anni anche con il vibrafonista e batterista jazz Luca Gusella, che riesce a dargli un forte imprinting stilistico jazz.

Nel 2006 e nel 2007 lavora per tutta la stagione estiva in villaggi turistici come pianista e cantante.

Intanto si diploma al Liceo Musicale presso l'Istituto Carlo Tenca di Milano, dove può studiare con Davide D'Urso, Gabriella Montalbetti, Matteo Pillitteri e Aldo Bernardi.
A diciannove anni viene ammesso al Triennio Accademico di Pianoforte Jazz presso il Conservatorio di Musica "G. Verdi" di Como e a tutt'oggi è laureando. Lì ha la possibilità di studiare con grandi pianisti jazz italiani come Carlo Morena e Antonio Zambrini.
Nel 2007 incomincia a studiare anche canto lirico, grande passione sin dai primi anni del liceo, sotto la guida del soprano Tatiana Chivarova e, dal 2010 del soprano Beatrice Steiner.
Nel 2008 viene selezionato come baritono/basso per il Coro dell'Orchestra Sinfonica di Milano "LaVerdi", partecipa a numerosi concerti e nell'agosto di quell'anno incide col coro un cd per la prestigiosa casa discografica di musica classica Decca Records.
Sempre in quell'anno compone un brano per la cantante nu soul Lady Nya, che viene pubblicato dalla casa discografica Alta Marea su Messaggerie Digitali e Mondadori.

Nel 2009 e nel 2010 crea diversi nuovi progetti musicali (non solo jazz, ma anche rock anni '60, musica lounge/elettronica, disco music anni '70 e pop italiano) e di conseguenza aumenta il suo lavoro come pianista/tastierista e cantante nell'area lombarda.

Nel 2010 viene ammesso ai Corsi Tradizionali di Canto Lirico del Conservatorio di Musica di Como e ha la possibilità di studiare col soprano Paola Francesca Natale e col tenore Maurizio Comencini, suo attuale insegnante; inoltre, sempre qui, inizia lo studio del repertorio rinascimentale e barocco nell'ensemble madrigalistico diretto dal compositore, organista e clavicembalista Antonio Eros Negri, gruppo col quale, da due anni, effettua molti concerti di musica sacra in tutta l'area lombarda.
Dal 2011 collabora come solista, per diversi concerti di musica sacra barocca, col il gruppo corale Nuova Polifonica Città Studi diretto dal M° Andrea Thomas Gambetti.
Nell' ottobre e novembre 2011 partecipa come solista alla produzione di "Gianni Schicchi", opera tratta dal trittico di Giacomo Puccini, con il direttore d'orchestra M° Bruno Dal Bon, col baritono Domenico Colaianni e con solisti e orchestra del Conservatorio di Musica di Como, Milano e Bergamo presso il Teatro Sociale di Como.